• Il Giardino delle Esperidi Festival

Medea. Live in Corinth

AgaveTeatro


Medea. Live in Corinth

AgaveTeatro


Medea. Live in Corinth | Il Giardino delle Esperidi Festival

Un live rock “intimo e poetico, gridato e plateale”.
Uno spettacolo a brani costruito come un concerto.
Ognuno ha suonato il suo strumento (voce e corpo, testi, musica e suoni, luci, costumi ed elementi di scena) e in reciproca influenza è stato creato lo spettacolo. Una donna estranea al luogo in cui si trova, alle persone che la circondano, al mondo in cui vive. Con una lente d’ingrandimento entriamo nel suo microcosmo che si fa intimità, delicatezza, fragilità e che sprigiona tutta la sua potenza. “Madre ho seguito la polvere nell’aria, ho attraversato il mare nero,
per arrivare qui.
E ora?”

spettacolo
prima regionale

genere
teatro di ricerca
durata
60 minuti

di e con
Elena De Carolis
testi e regia
Elena De Carolis
aiuto regia
Sara Fallani
scene e costumi
Francesca Lombardi
disegno luci
Filippo Trambusti
musiche originali
Lorenzo Saini
tecnico del suono
Filippo Conti
mentore
Alessandra Cristiani
organizzazione
Gaia Fronzaroli
produzione
Compagnia AgaveTeatro
produzione esecutiva
AttoDue
con il sostegno di
Armunia centro di
Residenza artistica
Festival Inequilibrio
con il sostegno di
Pilar Ternera/NTC


spettacolo
prima regionale

genere
teatro di ricerca
durata
60 minuti

di e con
Elena De Carolis
testi e regia
Elena De Carolis
aiuto regia
Sara Fallani
scene e costumi
Francesca Lombardi
disegno luci
Filippo Trambusti
musiche originali
Lorenzo Saini
tecnico del suono
Filippo Conti
mentore
Alessandra Cristiani
organizzazione
Gaia Fronzaroli
produzione
Compagnia AgaveTeatro
produzione esecutiva
AttoDue
con il sostegno di
Armunia centro di
Residenza artistica
Festival Inequilibrio
con il sostegno di
Pilar Ternera/NTC

Medea. Live in Corinth | Il Giardino delle Esperidi Festival

Un live rock “intimo e poetico, gridato e plateale”.
Uno spettacolo a brani costruito come un concerto.
Ognuno ha suonato il suo strumento (voce e corpo, testi, musica e suoni, luci, costumi ed elementi di scena) e in reciproca influenza è stato creato lo spettacolo. Una donna estranea al luogo in cui si trova, alle persone che la circondano, al mondo in cui vive. Con una lente d’ingrandimento entriamo nel suo microcosmo che si fa intimità, delicatezza, fragilità e che sprigiona tutta la sua potenza. “Madre ho seguito la polvere nell’aria, ho attraversato il mare nero,
per arrivare qui.
E ora?”

dove
Campsirago Residenza

quando
7 luglio ore 21:30


condividi


logo Il Giardino delle Esperidi Festival

Campsirago Residenza
via San Bernardo, 2
23886 Colle Brianza (LC)
tel +39 039 9276070
info@campsiragoresidenza.it
Privacy Policy

logo Il Giardino delle Esperidi Festival

Campsirago Residenza
via San Bernardo, 2
23886 Colle Brianza (LC)

logo Il Giardino delle Esperidi Festival

Campsirago Residenza
via San Bernardo, 2
23886 Colle Brianza (LC)

Questi sito utilizza cookies tecnici per migliorare l'esperienza utente. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.