• Il Giardino delle Esperidi Festival

Corso di raccolta erbe selvatiche con

Valeria Margherita Mosca


Corso di raccolta erbe selvatiche con

Valeria Margherita Mosca


laboratorio

con
Valeria Margherita Mosca
a cura del
Wooding Wild Food Lab

Sisale | Il Giardino delle Esperidi Festival
Corso di raccolta erbe selvatiche con Valeria Margherita Mosca | Il Giardino delle Esperidi Festival

Tra il solstizio d’estate e la notte di San Giovanni, il 23 giugno è una ricorrenza carica di presagi, in cui si decidono i destini dell’intero anno solare, ci si dedica da secoli a pratiche divinatorie, lavacri di purificazione, falò rituali e alla raccolta notturna di rugiada ed erbe selvatiche.
È il momento dell’anno in cui le loro proprietà benefiche hanno maggior potere; si celebra la rinascita, la trasformazione, l’abbondanza e la fertilità.

In una magica radura, un cerchio perfetto, dove da secoli crescono e convivono diverse specie di erbe spontanee, alle prime luci dell’alba, Valeria Margherita Mosca, chef, forager e direttore del Wooding Wild Food Lab, guiderà alla raccolta dell’iperico, del tarassaco e della rugiada che inumidisce il prato, dotata di miracolose facoltà rigenerative.


Valeria Margherita Mosca è chef, forager e direttore del Wooding Wild Food Lab. Ha dato contributo scientifico a numerosi congressi di alta gastronomia oltre ad essere consulente di importanti realtà scientifiche di ricerca tra le quali Slow Food, l’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo, California University Davis. Lavora a stretto contatto con diverse organizzazioni nazionali ed internazionali nel campo della ricerca gastronomica e dell’ambiente quali Mountain Wilderness, ERSAF, Legambiente, Inova Food Lab (Faroe Island), Nordic Food lab di Copenaghen, Basque Culinary Center di San Sebastian (Spagna) e molti altri.

Wood * ing - Wild Food Lab è stato fondato da Valeria Margherita Mosca nel 2010. Oggi è il laboratorio più importante al mondo dedicato all'utilizzo del cibo selvatico per la nutrizione umana. Presso il Wooding Lab si raccolgono, si analizzano e catalogano piante selvatiche,alghe, frutti, alberi, radici, licheni, muschi e tutto ciò che è disponibile in natura ed è considerato commestibile e adatto all’alimentazione umana. Il laboratorio sperimenta nuovi possibili utilizzi di ingredienti selvatici alla ricerca di una vera sostenibilità alimentare che vada oltre i concetti di bio e Km Zero. La missione è dimostrare che il cibo selvatico è un importante nutrimento e risorsa culturale e sociale senza impatto sul nostro ambiente.

La radura del San Genesio
Un luogo magico, una radura speciale in cui nascono spontaneamente diverse specie di piante, eredità forse dell’antico monastero che la sovrasta, dove un tempo i monaci coltivavamo erbe officinali. Un prato perfettamente circolare, circondato da diverse specie di alberi maestri, tra cui frassini, faggi, ippocastani, delle querce, noci, castani, che coesistono inspiegabilmente vicini. Un luogo di culto da 2000 anni, anche per la vicina presenza di una sorgente la cui acqua era creduta curativa e accanto alla quale fu costruita la Madonna del sasso; un luogo carico di una simbologia legata alla natura, dove un tempo, prima del monastero cristiano, sorgeva il tempio di Giano Bofronte, protettore del passaggio e degli inizi, invocato per la semina. Un prato dove crescono le felci azzurre, primo gruppo terrestre ad aver sviluppato un sistema vascolare per il trasporto di fluidi permettendo così la vita fuori dall’acqua, e i cui semi venivano cercati da tempi antichissimi proprio il giorno del solstizio, la notte di san Giovanni. Stessa notte in cui si raccolgono le noci acerbe per preparare il nocino, che crescono abbondanti sui sugli alberi di noce che circondano il prato del san Genesio, nome che deriva dal santo attore del 300 d.c., protettore del teatro.

laboratorio

con
Valeria Margherita Mosca
a cura del
Wooding Wild Food Lab


dove
Campsirago, radura sotto il monastero di San Genesio

quando
23 giugno ore 7:00


condividi


logo Il Giardino delle Esperidi Festival

Campsirago Residenza
via San Bernardo, 2
23886 Colle Brianza (LC)
tel +39 039 9276070
info@campsiragoresidenza.it
Privacy Policy

logo Il Giardino delle Esperidi Festival

Campsirago Residenza
via San Bernardo, 2
23886 Colle Brianza (LC)

logo Il Giardino delle Esperidi Festival

Campsirago Residenza
via San Bernardo, 2
23886 Colle Brianza (LC)

Questi sito utilizza cookies tecnici per migliorare l'esperienza utente. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.